Alla ricerca del naso perduto 08/02/2020

Sabato 08 febbraio 2020 – ore 21:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari

Sono nove anni che Don Vittorio ci ha lasciato.
Lo ricordiamo, nella nostra sala che porta il suo nome, con una delle sue creature “I Barabbas Clowns” .

Parapapunzipunzip
Il Clown l’Augusto e il direttore
vagano ormai da ore e ore
smarriti un momentino
si danno del cretino
si donano legnate
come caramelle
per voi saran risate,
vedrete delle belle.
Ma adesso che la nebbia
comincia ad andar via
gli prende quasi quasi
un po’ malinconia.

l clown è un don Chisciotte
che ha perso l’utopia,
l’August ha perso il naso
smarrito la via
e anche il Direttore
che vaga ormai da ore
non sa più cosa fare
ne da che parte andare.

le avventure di pinocchio 08/12/2019

Compagnia Il Cerchio Tondo

Domenica 8 dicembre 2019 – ore 16:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari
Spettacolo di Burattini

Regia e materiali scenografici:
a cura della compagnia
Supervisione: Walter Broggini
Animatori:  Marco Randellini e Maura Invitti 
Tecnici: Niso e Mirto 
Musica dal vivo: Luca Morganti –
originale della compagnia

Uno spettacolo nato con l’intento di essere fedele al testo originale di Collodi, per immergerci attraverso il burattino in un mondo epico, pieno di sfumature, di colpi di scena, di incontri.

La storia di Pinocchio trae origine dal legame atavico dell’uomo con l’albero e attraverso questo con il dualismo terra-cielo, corpo-anima.

Il pezzo di legno che diviene burattino per mezzo della mano dell’uomo, diventa testimone di un percorso di trasformazione: la crescita del burattino che diventa bambino ma anche quella dell’uomo che da animale istintivo giunge ad essere compassionevole.

La storia è ambientata in una grande baracca di legno, con due animatori, fondali ispirati a quadri di Van Gogh, burattini di legno in stile con il racconto.

Lo spettacolo nella prima parte è incentrato sulla nascita di Pinocchio e sulle sue esperienze interiori, rappresentate nell’ambiente casa. Poi  Pinocchio attraverso la fuga scopre il fuori, i personaggi si moltiplicano, gli ambienti cambiano. Il ritmo diventa incalzante e la trasformazione coinvolge persino la baracca, per giungere  all’epilogo con finale a sorpresa.

“C’era una volta… … un re! direte voi. Eh no!  Avete sbagliato, c’era una volta un pezzo di legno…”

I personaggi già noti a tutti i bambini vengono attesi e riconosciuti, come in un rito che diviene catarsi.

i tre porcellini – 24/11/2019

Pandemonium Teatro 

Domenica 24 novembre 2019 – ore 16:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari
l’arcinota storia, raccontata dallo sfortunatissimo Lupo

di Tiziano Manzini
con Walter Maconi e
Tiziano Manzini
scene e luci Graziano Venturuzzo

Tre fratellini vivevano insieme, nel porcile di una fattoria.“Fammi entrare”. “Stringiti”. “Ahia, smettila di spingere”. “Ma sei ingrassato ancora”. “Fammi posto, dai tirati in là”. “Sei proprio grasso come un porco!”. “Senti chi parla, lo stinco di santo!”.

Beh, c’era qualche problema di spazio. E lo spazio vitale per potersi esprimere! Seguiremo i nostri eroi nei loro tentativi di “metter su casa” e nella loro lotta contro la voglia violenta e irrefrenabile di cosciotti e zamponi di maiale del LUPO, l’eternamente affamato!

Porcellini, porcelloni, case, casine, lupi, uomini-lupo, magari pirati. Per di più lui, il no-stro lupo, è un appassionato di salumi, prosciutti e in genere della carne di maiale. Ma non è finita! Se il lupo è anche un appassionato del fai da te, gli piacciono gli imbonitori televisivi e ama canticchiare canzoncine per bambini, come andrà a finire la storia?

Uno spettacolo in bilico fra gioco e narrazione, fra paura e ironia, fra solide pareti e fantasmatiche evocazioni. Abbiamo case di paglia, di legno, perfino di mattoni.
Vi aspettiamo, graditi ospiti nel gioco del teatro.

la fiaba di re orcone e della magica pozione 10/11/2019

Compagnia c’e’ un asino che vola

Domenica 10 novembre 2019 – ore 16:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari
Spettacolo con attore e pupazzi

Regia: Walter Broggini
Testo: Roberto Scala – Giorgio Rizzi –
Walter Broggini Burattini, Pupazzi,
Musica e Scenografia: Giorgio Rizzi,
Roberto Scala, Gaia Rizzi e
Gabriella Roggero
Con: Giorgio Rizzi e Roberto Scala.

Ma chi avrà lasciato quei sassolini per terra? Forse è una traccia da seguire? Ho capito è la storia di Pollicino… ma no è la storia di Carlotta e Carletto… due bambini, che minacciati dal perfido Re Orcone sono costretti a rifugiarsi nel bosco per sfuggire al suo pentolone.

Dopo varie peripezie, con l’aiuto del buon Orco Tontone e delle pozioni del simpatico nanetto Mistura, i due fratellini riusciranno a sconfiggere l’orco malvagio riportando serenità e giustizia in tutto il regno.

Lo spettacolo è tratto da una fiaba originale scritta per la compagnia da Tinin Mantegazza, regista teatrale e autore televisivo (tra le sue tante creazioni ricordiamo il pupazzo Dodò della trasmis-sione Rai L’Albero Azzurro).

piru’ e il cavaliere di mezzotacco 27/10/2019

Compagnia Walter Broggini

Domenica 27 Ottobre 2019 – ore 16:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari
Spettacolo di burattini “a guanto” in baracca

Creazione, allestimento e animazione:
Walter Broggini
Burattini: Walter Broggini
Costumi: Elide Bolognini
Scenografia ed accessori di scena:
Attilio Broggini

Terzo episodio della serie dedicata al teatro classico dei burattini. Un genere teatrale rivolto a tutti, adulti e bambini, con temi e soggetti essenziali, semplici ma non banali, legati quasi sempre alla dicotomia ed al conflitto tra Bene e Male, alle fatiche e alle gioie del vivere quotidiano. Storie e contenuti trattati sempre con levità nel registro della commedia e della comicità, in interazione ludica col pubblico. Anche in questa avventura il mattatore è Pirù, che non esita ad aiutare gli amici a rischio della propria vita e riserva il suo bastone ai malvagi e prepotenti di cui non sopporta soprusi e prevaricazioni.

L’ambizioso e malvagio Cavalier Teodoro, vuole ad ogni costo farsi incoronare Re del paese di Mezzotacco. Per raggiungere il suo scopo il Cavaliere è disposto a tutto e ricorre a oscure manovre e loschi intrighi, ma trova l’opposizione decisa e ferma del vecchio e saggio Basilio. Per piegare la resistenza del vecchio, Teodoro ordina al capo dei suoi sgherri, il capitano Bobò, di prendere in ostaggio la figlia di Basilio, Isabella. Senza più ostacoli Teodoro viene così incoronato Re di Mezzotacco.

Ma ecco entrare in scena Pirù, che commosso dalle lacrime di Basilio, promette di scoprire dove Isabella è tenuta prigioniera e liberarla. Per mantenere la promessa dovrà non solo sfidare il Capitano Bobò, ma anche lo spaventoso biscione Verdino messo a guardia della prigione segreta. Naturalmente dopo sorprese e colpi di scena, la storia si conclude con la vittoria di Pirù, la giusta punizione per i cattivi ed il paese di Mezzotacco che ritrova infine la libertà.

Associazione culturale settore teatro con propria compagnia, con rassegne per bambini e adulti, con laboratori per scuole, gestione della Sala Don Chiari

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com