Chiusura Teatri

DCPM del 25/10/2020

m) sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto;

Speriamo di poter riproporre la rassegna
“Fatti portare dalla mamma”
il più presto possibile

Pollicino pop

con Giusi Vassena, Davide Scaccianoce e Gabriele Vollaro,
scenografie Graziano Venturuzzo, con la collaborazione di Giorgio Rizzi, testo e regia Luca Radaelli

“Essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha veramente un pessimo carattere e per di più è assolutamente insaziabile. Tutte le sere, tornando a casa, si lamenta per la cena, non ne ha mai abbastanza. E poi mi tocca pulire i suoi stivali (chissà dove andrà a cacciarsi per riempirli così di fango?), e quando alla fine brontolando se ne va a letto, russa come un battaglione di Ussari.Però, in fin dei conti, è un ottimo marito, non fosse per il fatto che è ghiotto di bambini.Insomma la nostra vita coniugale continuava nel solitonoioso tran tran, finchéuna sera si presentòalla porta quel piccoletto. Lui e i suoi seifratellicihanno messo tutto a soqquadro…”

Nuova tappa nell’approccio personale ai classici per l’infanzia, il Pollicino di Teatro Invito si muove sul filo delle emozioni: le paure suscitate dalla fiaba (essere abbandonati, essere divorati…) vengono bilanciate da una messinscena all’insegna dell’ironia, del gioco teatrale, della musicalità.

Alla ricerca del naso perduto 08/02/2020

Sabato 08 febbraio 2020 – ore 21:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari

Sono nove anni che Don Vittorio ci ha lasciato.
Lo ricordiamo, nella nostra sala che porta il suo nome, con una delle sue creature “I Barabbas Clowns” .

Parapapunzipunzip
Il Clown l’Augusto e il direttore
vagano ormai da ore e ore
smarriti un momentino
si danno del cretino
si donano legnate
come caramelle
per voi saran risate,
vedrete delle belle.
Ma adesso che la nebbia
comincia ad andar via
gli prende quasi quasi
un po’ malinconia.

l clown è un don Chisciotte
che ha perso l’utopia,
l’August ha perso il naso
smarrito la via
e anche il Direttore
che vaga ormai da ore
non sa più cosa fare
ne da che parte andare.

le avventure di pinocchio 08/12/2019

Compagnia Il Cerchio Tondo

Domenica 8 dicembre 2019 – ore 16:00
Sala Polifunzionale Don Vittorio Chiari
Spettacolo di Burattini

Regia e materiali scenografici:
a cura della compagnia
Supervisione: Walter Broggini
Animatori:  Marco Randellini e Maura Invitti 
Tecnici: Niso e Mirto 
Musica dal vivo: Luca Morganti –
originale della compagnia

Uno spettacolo nato con l’intento di essere fedele al testo originale di Collodi, per immergerci attraverso il burattino in un mondo epico, pieno di sfumature, di colpi di scena, di incontri.

La storia di Pinocchio trae origine dal legame atavico dell’uomo con l’albero e attraverso questo con il dualismo terra-cielo, corpo-anima.

Il pezzo di legno che diviene burattino per mezzo della mano dell’uomo, diventa testimone di un percorso di trasformazione: la crescita del burattino che diventa bambino ma anche quella dell’uomo che da animale istintivo giunge ad essere compassionevole.

La storia è ambientata in una grande baracca di legno, con due animatori, fondali ispirati a quadri di Van Gogh, burattini di legno in stile con il racconto.

Lo spettacolo nella prima parte è incentrato sulla nascita di Pinocchio e sulle sue esperienze interiori, rappresentate nell’ambiente casa. Poi  Pinocchio attraverso la fuga scopre il fuori, i personaggi si moltiplicano, gli ambienti cambiano. Il ritmo diventa incalzante e la trasformazione coinvolge persino la baracca, per giungere  all’epilogo con finale a sorpresa.

“C’era una volta… … un re! direte voi. Eh no!  Avete sbagliato, c’era una volta un pezzo di legno…”

I personaggi già noti a tutti i bambini vengono attesi e riconosciuti, come in un rito che diviene catarsi.

Associazione culturale settore teatro con propria compagnia, con rassegne per bambini e adulti, con laboratori per scuole, gestione della Sala Don Chiari

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com